Area riservata
Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella
Nasce il Premio Letterario Bent Parodi di Belsito
Share on Twitter Share on Facebook Share on Linkedin Share on Google+
data pubblicazione: 26/08/2015
1429 visualizzazioni
Bent Parodi di Belsito

“Il silenzio e la parola” è il titolo dell'incontro-dibattito su Bent Parodi di Belsito, promosso dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, nell'ambito del ciclo "Le Porte del Sacro - Ingressi di paesaggi 2015, che si terrà venerdì 28 agosto, dalle 18,30 a Villa Piccolo (Strada Statale 113, km. 109 Capo d'Orlando). 

Nel corso dell'incontro sarà presentato il premio letterario intitolato a Bent Parodi, giornalista, scrittore, studioso del mito e della Tradizione, che per venticinque anni, dal 1984 al 2009, ha presieduto fino alla sua morte, la Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. Palco aperto: interventi programmati di Mauro Bonanno, Anna Maria Corradini, Andrea Pruiti Ciarello, Alberto Samonà. 

 

Sarà svelato il nome del presidente della Giuria del Premio Letterario Bent Parodi di Belsito e saranno indicati i termini e le modalità di partecipazione.

Il Premio sarà composto da due sezioni: la saggistica e la narrativa. Saranno ammesse opere in lingua italiana su temi riguardanti la Tradizione, il Mito e “l’esoterismo”. I vincitori delle due sezioni avranno il diritto di pubblicare la propria Opera nelle collane Tipheret del Gruppo editoriale Bonanno. Tutti i dettagli saranno spiegati venerdì pomeriggio a Villa Piccolo. Ingresso libero. 


L'incontro sarà anche un’occasione per approfondire le fonti del pensiero di questo studioso e le analogie della sua visione con i sistemi filosofici orientali e occidentali, rivelando alcuni dati del tutto originali che emergono in merito ai suoi scritti. Fra questi, l'idea rivoluzionaria di un “esoterismo sociale” e il sogno di Parodi di una “aristocrazia dello spirito”, quale unione mistica di coloro che sono in cerca della verità. 


Bent Parodi è stato definito “l’ultimo dei Gattopardi siciliani” per provenienza familiare, frequentazioni e parentele (da Giuseppe Tomasi di Lampedusa ai fratelli Casimiro e Lucio Piccolo), ma anche uno dei massimi studiosi italiani contemporanei dell'universo tradizionale e delle religioni. È stato per anni presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Sicilia, filosofo, massone e autore di numerosi libri, fra cui il romanzo “Il principe mago” incentrato sulla figura di Raniero Alliata e sul declino dell’aristocrazia siciliana nel secondo dopoguerra.

Home NEWS
Correlati
Premio Lighea prima edizione
Prende il via la prima edizione del Premio Lighea    Parlava e così fui sommerso, dopo quello del sorriso e dell’odore, ...
Leggi tutto
121 visite
Un'estate di eventi culturali a Villa Piccolo
Un'estate ricca di eventi culturali a Villa Piccolo, fra concerti, presentazioni di libri, tavole rotonde, teatro, convegni sui temi dalla Sicilia, de...
Leggi tutto
593 visite
Matilde Politi, Ginevra Gilli e una lettura da Tomasi
L’associazione Culturale Musicale Parthenia in collaborazione con la Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, in occasione del ciclo “L...
Leggi tutto
164 visite
Tre giorni fra musica e cultura
Saranno tre giorni all’insegna della cultura, del diritto e della musica quelli di questo lungo fine settimana a Villa Piccolo (Km 109, strada s...
Leggi tutto
138 visite
Nasce il "Premio Lighea"
Ideato dalla professoressa Maria Grazia Insinga, è stato istituito a Capo d’Orlando il Premio Lighea, destinato ai giovani che desiderano...
Leggi tutto
332 visite