Area riservata
Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella
Nasce il Premio Letterario Bent Parodi di Belsito
Share on Twitter Share on Facebook Share on Linkedin Share on Google+
data pubblicazione: 26/08/2015
1344 visualizzazioni
Bent Parodi di Belsito

“Il silenzio e la parola” è il titolo dell'incontro-dibattito su Bent Parodi di Belsito, promosso dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, nell'ambito del ciclo "Le Porte del Sacro - Ingressi di paesaggi 2015, che si terrà venerdì 28 agosto, dalle 18,30 a Villa Piccolo (Strada Statale 113, km. 109 Capo d'Orlando). 

Nel corso dell'incontro sarà presentato il premio letterario intitolato a Bent Parodi, giornalista, scrittore, studioso del mito e della Tradizione, che per venticinque anni, dal 1984 al 2009, ha presieduto fino alla sua morte, la Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. Palco aperto: interventi programmati di Mauro Bonanno, Anna Maria Corradini, Andrea Pruiti Ciarello, Alberto Samonà. 

 

Sarà svelato il nome del presidente della Giuria del Premio Letterario Bent Parodi di Belsito e saranno indicati i termini e le modalità di partecipazione.

Il Premio sarà composto da due sezioni: la saggistica e la narrativa. Saranno ammesse opere in lingua italiana su temi riguardanti la Tradizione, il Mito e “l’esoterismo”. I vincitori delle due sezioni avranno il diritto di pubblicare la propria Opera nelle collane Tipheret del Gruppo editoriale Bonanno. Tutti i dettagli saranno spiegati venerdì pomeriggio a Villa Piccolo. Ingresso libero. 


L'incontro sarà anche un’occasione per approfondire le fonti del pensiero di questo studioso e le analogie della sua visione con i sistemi filosofici orientali e occidentali, rivelando alcuni dati del tutto originali che emergono in merito ai suoi scritti. Fra questi, l'idea rivoluzionaria di un “esoterismo sociale” e il sogno di Parodi di una “aristocrazia dello spirito”, quale unione mistica di coloro che sono in cerca della verità. 


Bent Parodi è stato definito “l’ultimo dei Gattopardi siciliani” per provenienza familiare, frequentazioni e parentele (da Giuseppe Tomasi di Lampedusa ai fratelli Casimiro e Lucio Piccolo), ma anche uno dei massimi studiosi italiani contemporanei dell'universo tradizionale e delle religioni. È stato per anni presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Sicilia, filosofo, massone e autore di numerosi libri, fra cui il romanzo “Il principe mago” incentrato sulla figura di Raniero Alliata e sul declino dell’aristocrazia siciliana nel secondo dopoguerra.

Home NEWS
Correlati
Nasce il "Premio Lighea"
Ideato dalla professoressa Maria Grazia Insinga, è stato istituito a Capo d’Orlando il Premio Lighea, destinato ai giovani che desiderano...
Leggi tutto
97 visite
Il cordoglio del Presidente per la scomparsa del Prof. Sebastiano Tusa
"Sono affranto, sgomento per la ferale notizia della tragica scomparsa dell’amico Prof. Sebastiano Tusa. Di Lui manterrò il ricordo di un...
Leggi tutto
250 visite
L'Avv. Andrea Pruiti Ciarello nuovo Presidente della Fondazione Piccolo
Cambio al vertice alla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. Nella riunione di sabato 2 marzo il Consiglio di Amministrazione dell’Ente ha...
Leggi tutto
885 visite
Incendio lambisce Villa Piccolo. Spento in tempo
I tesori di Villa Piccolo, a Capo d’Orlando, minacciati la sera del 15 agosto da un incendio certamente doloso. La storica dimora del poeta Luci...
Leggi tutto
800 visite
Gli eventi dopo Ferragosto a Villa Piccolo
  Questi gli eventi culturali della seconda parte dell'estate a Villa Piccolo. L'ingresso a tutti gli appuntamenti è libero.  Giove...
Leggi tutto
982 visite