Area riservata
Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella
Fotografie
Share on Twitter Share on Facebook Share on Linkedin Share on Google+
data pubblicazione: 23/01/2014
5473 visualizzazioni
fotografie

All’amore per la pittura, Casimiro affiancò la passione per la fotografia, con migliaia di scatti, custoditi nel museo gestito dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella da lui istituita nella villa di famiglia. Passione che condivise con il cugino Filippo Ciànciafara, fotografo professionista; la forza del legame che li univa è testimoniata da un nutrito insieme di fotografie scattate da Ciànciafara verso il 1910 nella villa orlandina, in momenti di svago e da molteplici lettere dove i due cugini scambiavano informazioni e pareri, conservate nell'archivio della Fondazione. 

La fotografia, nata nella prima metà dell'ottocento in Francia e nel corso degli anni diffusasi in tutta Europa, era diventata di moda d'elite presso nobili, intellettuali e persone facoltose. Nelle prime opere Casimiro immortala in una serie d'istantanee la nobiltà e la borghesia palermitana, automobili, navi al porto, bambini poveri che giocano nei quartieri della città.   

Con il suo cospicuo lavoro, Casimiro testimonia la passione con cui coltivò la scoperta di questa tecnica, praticandola per tutta la vita, fino all'anno della sua morte, il 1970.                        

Nell'archivio troviamo fotografie che variano nei formati, nelle tecniche e nei soggetti; numerosi quelli naturali, come piante, fiori, paesaggi innevati, tutti fotografati con maestria; numerosi i ritratti degli amati cani della famiglia Piccolo. Splendidi scatti di architetture e paesaggi dei Nebrodi, come i ruderi del Convento dei Frati Minori Osservanti, situato nel comune di Ficarra, e altri paesaggi vicini alla campagna orlandina.

Memorabili gli scatti di uomini e donne durante il lavoro: ritratti che giungono a noi come testimonianza di mestieri ormai andati perduti e di un mondo contadino che contrassegnò per secoli la Sicilia.

Casimiro si cimentò, inoltre, nella fotografia artistica, giocando con le sorgenti di luce dei soggetti, componendo nature morte con gli obiettivi e le lenti delle sue macchine fotografiche. Curiosi sono i tentativi di eternare sulla pellicola gli ectoplasmi che gli apparivano durante le notti a Villa Piccolo. Le sue fotografie sono prevalentemente in bianco e nero, eccetto alcune che documentano piante e fiori che si trovavano all'interno del parco della villa e che molto probabilmente servivano da modello per i suoi acquarelli.

Photo Gallery
Home LA FAMIGLIA Casimiro Piccolo
Correlati
Casimiro Piccolo
Casimiro Piccolo nasce a Palermo il 26 maggio del 1894. Secondogenito del Barone Giuseppe Piccolo di Calanovella e di Teresa Mastrogiovanni Tasca e Fi...
Leggi tutto
10823 visite
Dipinti: Acquerelli magici
Gli acquerelli “magici” di Casimiro, composti fra il 1943 e il 1970, costituiscono una straordinaria rassegna di quel mondo intermedio che...
Leggi tutto
9138 visite
Opere su Casimiro Piccolo
Pubblicazioni: - Miti, sogni, misteri – Gli acquerelli di Casimiro Piccolo, Ed. A.A.S.T. 1997. - Michele Cometa (a cura di) Alchimie della vis...
Leggi tutto
2532 visite
Dipinti: altre opere
Sin da bambino Casimiro manifesta la passione per il disegno e la pittura, ne sono testimonianza le prime opere da lui eseguite conservate all'interno...
Leggi tutto
5289 visite